fbpx

Droni DJI in offerta: DJI Air 3 e DJI Mini 4 Pro scendono di prezzo, ma attenzione anche al più economico DJI Mini 3 Pro

In collaborazione con Amazon

Droni DJI in offerta: DJI Air 3 e DJI Mini 4 Pro scendono di prezzo, ma attenzione anche al più economico DJI Mini 3 Pro

Droni DJI in offerta: DJI Air 3 e DJI Mini 4 Pro scendono di prezzo, ma attenzione anche al più economico DJI Mini 3 Pro

Oggi è in offerta il DJI Air 3 nella versione con radiocomando senza schermo, ma rimane in offerta anche il più completo DJI Mini 4 Pro Fly More Combo con DJI RC 2. Interessanti anche le offerte di DJI Mini 3 Pro.

di Redazione pubblicata il 16 Febbraio 2024, alle 08:52 nel canale

Audio Video
AmazonDJI

Il nuovo DJI Mini 4 Pro va al prezzo minimo storico su Amazon. Parliamo della versione più completa, con radiocomando con schermo e Combo, comprensiva ovvero degli accessori. È ora sceso di prezzo anche DJI Air 3, qui però in una versione meno completa, perché il radiocomando è privo di schermo e non c’è l’opzione Fly More Combo, come nel Mini 4 Pro, che include tutti gli accessori, come le batterie extra e la stazione di ricarica per le batterie.

Al di là di questo, DJI Air 3 presenta specifiche superiori rispetto al Mini 4 Pro. La decisione tra i due potrebbe dipendere per esempio dall’altitudine massima di decollo più elevata di DJI Air 3 (6 mila contro 4 mila metri) per coloro che danno priorità alla versatilità, o dall’autonomia (46 contro 34 minuti). Air 3, inoltre, introduce il pionieristico sistema a doppia fotocamera principale della serie Air, che consente di passare facilmente dalla cattura di grandi paesaggi all’enfasi dei soggetti chiave da un unico dispositivo. Se servono versatilità e capacità di adattarsi a qualsiasi scenario, Air 3 è perfetto!

Su questo dispositivo, infatti, troviamo a bordo la Fotocamera grandangolare con CMOS da 1/1.3 pollici e il Teleobiettivo medio 3x con sensore con CMOS da 1/1.3″. Mentre il Mini 4 Pro è privo del teleobiettivo. Tuttavia, Mini 4 Pro è più leggero: con un peso inferiore a 249 g, è esentato dai requisiti obbligatori di formazione o certificazione per i piloti in numerosi Paesi e aree geografiche, semplificando il processo di volo.‌‌ Sia Mini 4 Pro che Air 3 rappresentano opzioni eccezionali. Tuttavia, la scelta dipende se si è interessati alla doppia fotocamera di Air 3 o alla praticità versatile di Mini 4 Pro.

Anche DJI Mini 3 Pro è in offerta, punto di riferimento del settore anche perché, come il Mini 4 Pro, non richiede il patentino ma solo la registrazione. Oggi è in offerta anche la variante priva di radiocomando ma, a nostro modo di vedere le cose, considerata l’esigua differenza di prezzo il kit completo è preferibile.

Il DJI Mini 3 Pro fa passi avanti importanti sul fronte della fotocamera, ma soprattutto nell’avionica, con maggiore autonomia e sensori per il rilevamento ostacoli rispetto alla precedente generazione di droni DJI. Il peso resta al di sotto dei fatidici 250 grammi e lo rende davvero il drone per tutti.

È dotato di un CMOS da 48 megapixel in formato 1/1,3", di dimensioni maggiorate rispetto ai modelli precedenti e anche rispetto ad alcuni fratelli maggiori. Il sensore è accoppiato a un’ottica f/1.7 con focale equivalente di circa 24mm. Può scattare in modalità Quad-Bayer a 12 megapixel oppure fornire immagini alla massima risoluzione. In ambito video il sensore offre accesso al formato 4K/60p. Se si sceglie di girare in HDR o attivando la funzione Active Track è necessario invece accontentarsi di 30 fotogrammi al secondo in 4K.