fbpx

Ventimiglia, raccolta differenziata: arrivano anche i droni per scovare i ‘furbetti dei rifiuti’

Ventimiglia userà i droni per scovare i ‘furbetti dei rifiuti‘. Sono tra gli strumenti compresi nella procedura di gara relativa all’appalto per l’affidamento delle forniture (e relativa posa in opera) di attrezzature per il miglioramento e la meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Ventimiglia, in qualità di ente capofila del bacino ventimigliese, ha sottoscritto, per conto degli enti associati che hanno aderito alla realizzazione dei progetti, atti d’obbligo connessi all’accettazione dei finanziamenti concessi dal Mase secondo il progetto finanziato dall’Unione Europea – “Next Generation EU” nell’ambito dei fondi del Pnrr del Ministero della Transizione Ecologia per un importo complessivo di 3.888.082,25 euro.

Oltre a una pressatrice per il bacino da 18.300,00 euro, 30 cestini per deiezioni canine per il comune di Ventimiglia per una spesa complessiva di 16.104,00 euro, cestini stradali intelligenti per il bacino (cinque Smart Bin) per una spesa complessiva di 24.400,00 euro, raccoglitori di medicinali (6) e pile (19) per il bacino per una spesa complessiva di 9.150,00 euro, mini ecoisole da spiaggia per il bacino per un costo complessivo di 24.973,40 euro, cestini stradali per il bacino (156 cestini per deiezioni canine, 20 raccoglitori di mozziconi di sigarette e 15 cestini gettacarte) per l’ammontante a complessivi 34.221,00 euro, cestini stradali multifrazioni per il bacino  (115 cestini a 3 frazioni, 110 cestini a 4 frazioni, 6 cestini a 5 frazioni) per un costo complessivo di 156.526,00 euro per il bacino, raccoglitori oli per il comune di Ventimiglia (3000 contenitori olio alimentare esausto RFID e 4 raccoglitori olii esausti) per 49.044,00 euro, raccoglitori per oli per i Comuni del litorale (3 raccoglitori olii esausti), raccoglitori per oli per i Comuni della valle del Verbone (1100 contenitori per l’olio alimentare esausto RFID e 8 raccoglitori per olii esausti) per una cifra complessiva di 82.838,00 euro, raccoglitori per oli per i Comuni della valle del Nervia (3800 contenitori per l’olio alimentare esausto RFID e 13 raccoglitori per olii esausti), vi sono anche un drone per il comune di Ventimiglia da 1.220,00 euro, due droni per il bacino da 1.220,00 euro ciascuno e quattro droni per il bacino, per una spesa complessiva di 4.880,00 euro, che saranno affidati alla polizia locale per servizi di monitoraggio finalizzati alla lotta contro gli abbandoni di rifiuti e la possibile creazione di discariche abusive sul territorio comunale.

"Per noi sarà una novità, ci consentiranno di fare un controllo più specifico sui rifiuti e, soprattutto, di raggiungere le quote di raccolta differenziata imposte” – dice l’assessore Milena Raco – "Fanno parte di quelle determine che abbiamo preparato per la partecipazione al bando Pnrr per tutto il bacino".